Operating di impatto – Parcheggi e mobilità

 

Settore: Mobilità Urbana – Parcheggi

Sponsor: Arpinge (100%)

 

In data 12 dicembre 2016, Arpinge SpA ha perfezionato l’acquisto dell’intero capitale sociale di Gespar SpA, società titolare di un ampio portafoglio di parcheggi in struttura nel centro della città di Parma, in concessione da parte dell’Amministrazione Comunale, per un totale di circa 1.800 posti auto a rotazione gestiti e numerosi box.

Controparte dell’operazione sono le quattro società di costruzione che hanno nel tempo realizzato e gestito i parcheggi: Impresa Pizzarotti & C. SpA, Bonatti SpA, Buia Nereo Srl e Allodi Srl.

Con questa operazione Arpinge ha attivato una nuova filiera di investimenti, dedicata alle città metropolitane (smart cities), per cogliere le opportunità derivanti dalla profonda innovazione che caratterizza il settore della mobilità urbana, legata alla sostenibilità e ad una fruizione intelligente degli spazi cittadini, anche assistita dalle nuove tecnologie IoT (Internet of Things). Nella strategia di Arpinge, tenuto anche conto dell’ampia “pipeline” di ulteriori operazioni attualmente allo studio, l’asset class dei parcheggi e, in generale, della mobilità urbana è destinata a rappresentare una quota prioritaria del portafoglio investimenti del gruppo.

*****

Gespar SpA attualmente detiene in concessione, con durata residua media di circa 20 anni, 6 parcheggi tutti operativi e ubicati ai margini della Zona a Traffico Limitato del centro storico di Parma o in prossimità di edifici pubblici (ospedale, università) e affidati in gestione diretta ad APCOA, operatore internazionale specializzato nella gestione di parcheggi.

Nei programmi di Arpinge, Gespar è disponibile, ove ne ricorrano le condizioni, a dedicare risorse all’ammodernamento e potenziamento dei parcheggi d’intesa con l’Amministrazione Comunale, nonché ad investire sullo sviluppo di nuovi servizi destinati a migliorare la qualità della vita della popolazione residente.

Il mercato della sosta nella città di Parma evidenzia, nell’arco dell’ultimo decennio, una crescita della domanda, trainata da un saldo demografico positivo che nonostante lo sviluppo del trasporto pubblico determina crescenti bisogni di mobilità urbana. La sosta a rotazione in parcheggi in struttura è, peraltro, coerente con gli interventi di pianificazione comunale (Piano Generale del Traffico e Piano Urbano della Mobilità) volti a migliorare le condizioni della circolazione e della sicurezza stradale, ridurre l’inquinamento prodotto dai trasporti, promuovere il recupero degli spazi urbani e contenere i costi di trasporto verso un modello di mobilità innovativa e sostenibile.

*****

Nell’ambito della transazione, Arpinge si è avvalsa dell’assistenza legale di Legance Avvocati Associati, contabile e fiscale degli studi Foglia & Cisternino Partners e LP Audit, tecnica di Sistemia SpA e di mercato di Systematica Srl. I venditori sono stati assistiti dallo studio legale Genesys Alliance.